COM.MA – Community Marketing | Com.ma regala campagna a comune di Pisa che la adotta nella giornata dell’orgoglio gay

Com.ma regala campagna a comune di Pisa che la adotta nella giornata dell’orgoglio gay

24 giugno 2010

Lunedì 28 giugno, in occasione della giornata dell’orgoglio omosessuale, il Sindaco di Pisa Marco Filippeschi presenterà alla stampa e alla cittadinanza una campagna contro l’odio omofobico regalata alla città dalla agenzia di comunicazione COM.MA. – Community Marketing interna al portale nazionale Gay.it che proprio a Pisa ha sede, e realizzata in collaborazione con le associazioni lgbt locali (lesbiche, gay, bisex e transgender) della città.

Alle ore 11,30 presso la sala Baleari del Comune di Pisa insieme al Sindaco e all’Assessora alle Pari Opportunità del Comune di Pisa, Marilù Chiofalo, a presentare l’iniziativa ci saranno anche il presidente nazionale di Arcigay Paolo Patanè, il direttore di Gay.it Alessio De Giorgi e una delle leader del movimento transessuale italiano Regina Satariano.

La bandiera arcobaleno – Oltre alla campagna contro l’omofobia, il Sindaco Filippeschi compirà un ulteriore gesto simbolico di forte impatto per la comunità lgbt della città. Alle ore 12,00 la bandiera arcobaleno, simbolo del movimento gay, sarà issata dal Sindaco stesso sul pennone del Ponte di Mezzo, simbolo laico della città, che normalmente è riservato alla bandiera comunale con la classica croce pomata.

Il 28 giugno – Il 28 giugno è celebrato in tutto il mondo come il giorno dell’orgoglio omosessuale. Il 28 giugno 1969, infatti, iniziarono e andarono avanti per cinque giorni i cosiddetti moti di Stonewall a New York: otto agenti di polizia compirono l’ennesimo raid dentro lo Stonewall Inn, un bar gay molto frequentato di New York, al quale la clientela decise di ribellarsi. Da allora, ogni anno, il 28 giugno ha assunto il significato di rivolta contro i soprusi, le ingiustizie e le discriminazioni verso le persone gay, lesbiche, bisessuali e trans.

Lascia un commento

Il tuo feedback è importante per noi. La tua e-mail resterò privata.